AVVISO PUBBLICO RELATIVO ALLO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA’ LUDICO RICREATIVE - CENTRI ESTIVI – PER L’ACCOGLIENZA DI BAMBINI, DI ETÀ COMPRESA FRA I 3 E I 14 ANNI, SVOLTE DA OPERATORI DEL TERRITORIO COMUNALE PER IL PERIODO 15 GIUGNO – 11 SETTEMBRE 2020, DURANTE LA FASE 2 DELL’EMERGENZA COVID-19.

 

Si informano gli operatori del territorio comunale che questa Amministrazione Comunale intende sostenere per l'estate 2020 le azioni organizzative relativamente alle attività e iniziative ludico ricreative – centri estivi per l’accoglienza di bambini d’età superiore ai 3 anni e di adolescenti.

Gli operatori interessati dovranno prendere visione delle "LINEE GUIDA PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITA’ LUDICO RICREATIVE - CENTRI ESTIVI – PER L’ACCOGLIENZA DI BAMBINI, DI ETÀ COMPRESA FRA I 3 E I 14 ANNI, SVOLTE DA OPERATORI DEL TERRITORIO COMUNALE PER IL PERIODO 15 GIUGNO – 11 SETTEMBRE 2020, DURANTE LA FASE 2 DELL’EMERGENZA COVID-19 ” approvate con Delibera della Giunta Comunale n. 139 del 03.06. 2020 e richiedere l'approvazione allo svolgimento delle attività ludico ricreative – centri estivi 2020, compilando il modulo di adesione messo a disposizione sul sito del Comune di Francavilla Fontana e inviando la documentazione richiesta entro il 18.06.2020 all'Ufficio Protocollo nelle seguenti modalità:

• compilare debitamente il modulo e sottoscriverlo con firma digitale, oppure stamparlo, compilarlo a mano e firmarlo, avendo cura poi di fare una scansione in formato pdf completa con l’aggiunta di un documento d’identità valido.

• ultimata la compilazione tutta la documentazione dovrà essere inviata all’indirizzo di posta elettronica  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Il modulo fornito dal Comune di Francavilla Fontana è reperibile sul sito del Comune. Assieme al modulo compilato e sottoscritto gli Operatori presenti sul territorio comunale per l'approvazione allo svolgimento delle attività ludico ricreative – centri estivi 2020 dovranno allegare la seguente documentazione:

• dichiarazione che tra il personale impiegato vi siano operatori in possesso di attestazioni o titoli in corso di validità inerenti il primo intervento e soccorso in

caso di incidenti;

• dichiarazione di disponibilità ad accogliere bambini e ragazzi BES (Bisogni Educativi Speciali) nelle attività estive;

• dichiarazione di rispettare i requisiti previsti dal DCPM 17 maggio 2020 e dall'allegato 8, e in particolare i seguenti aspetti, con consegna della relativa documentazione prevista dalla normativa citata:

◦  l’accessibilità;

◦  gli standard per il rapporto fra bambini ed adolescenti accolti e lo spazio disponibile;

◦  gli standard per il rapporto numerico fra il personale ed i bambini ed adolescenti, e le strategie generali per il distanziamento fisico;

◦  i principi generali d’igiene e pulizia;

◦  i criteri di selezione del personale e di formazione degli operatori;

◦  gli orientamenti generali per la programmazione delle attività e di stabilità nel tempo della relazione fra gli operatori ed i gruppi di bambini ed adolescenti;

◦  l’accesso quotidiano, le modalità di accompagnamento e di ritiro dei bambini ed adolescenti;

◦  i triage in accoglienza;

◦  il progetto organizzativo del servizio offerto;

◦  le attenzioni speciali per l’accoglienza di bambini ed adolescenti con disabilità.

• dichiarazione di assenza di condanne o procedimenti penali in corso (si allega schema dichiarazione sostitutiva di atto notorio) del personale impiegato nelle attività;

• attestazione che gli spazi utilizzati rispondono alle norme di sicurezza e igiene. Per ciò di competenza, dovrà essere espresso il parere anche da parte della ASL locale.

 

L’operatore dovrà essere in possesso dell’Autorizzazione richiesta ai sensi dell’art. 103 del Regolamento Regionale 18 gennaio 2007 n. 4 il quale recita:

 

Art. 103

 

(Servizi educativi e per il tempo libero) 1. I servizi educativi per il tempo libero devono avere le seguenti caratteristiche: Tipologia/Carattere 109Come sostituito dall’art. 45, comma 1, del Regolamento Regionale 7 aprile 2015, n. 11 I servizi educativi per il tempo libero sono destinati a minori di età compresa tra 3 e 14 anni. Sono organizzati per fasce di età compatibili, sulla base di specifiche progettualità e sono erogati per un massimo di 8 ore giornaliere. Si caratterizzano, ancorché ripetendosi ogni anno nell’arco di determinati periodi, per la provvisorietà e la periodicità delle esigenze di conciliazione cui fanno fronte le famiglie nonché per la temporaneità degli interventi programmati. In ogni caso, deve essere garantita una funzione educativa specifica attraverso l’elaborazione di un progetto educativo. Prestazioni Sono prestazioni dei servizi educativi per il tempo libero: animazione estiva; attività ludico-ricreative, come laboratori, o socio-educative, come visite guidate, collegate a specifiche progettualità di carattere temporaneo. Personale. I servizi educativi per il tempo libero sono garantiti da animatori socioculturali e da educatori, prevedendo anche, sulla base di progetti concordati, la collaborazione con operatori esperti nell’uso di particolari tecniche di animazione con i bambini e di mediatori linguistici e interculturali per l’integrazione di bambini stranieri immigrati. Nella fascia di età 3-6 anni deve essere garantito il rapporto di un operatore ogni 8 bambini, nella fascia di età 7-14 anni il rapporto di 1 ogni 12 bambini. Il coordinamento è assicurato da una figura laureata con esperienza almeno triennale nell’attuazione di progetti educativi analoghi.

 

Al fine del rilascio di tale Autorizzazione l’Operatore dovrà inoltrare richiesta sul Portale Sistema Puglia allegando Atto costitutivo, Statuto, carta dei Servizi, Polizza RCA e RCT.

 

L’Amministrazione comunale garantirà un supporto economico alle iniziative in parola sotto forma di contributo in danaro che sarà corrisposto a consuntivo per la copertura, nei limiti delle somme assegnate a titolo di contributo, dei costi che gli operatori dovranno sostenere per adeguarsi ai parametri e alle misure di sicurezza di cui all’allegato 8 del DCPM 17 maggio 2020

 

Detto contributo sarà in favore dei soggetti in possesso dei seguenti requisiti:

·        numero degli iscritti non inferiore a n. 14

·        possibilità di inserimento di minori Bes partecipanti

·        durata minima del progetto: 45 giorni

·        adeguato standard qualitativo del progetto, che sarà valutato dal competente Uffici

 

Riferimento per informazioni: Ufficio Servizi Sociali, mail: Dirigente Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Allegati:  Istanza   Linee guida

 

 

FAQ

 

1) chi è già iscritto come masseria didattica, è comunque tenuto ad iscriversi ex art. 103 del Regolamento?

Risposta: si, è necessaria l'autorizzazione ai sensi dell'art 103 del Regolamento Regionale.

 

2) il requisito dei 45 giorni non chiarisce se devono essere solari o di effettiva attività.

Risposta: devono essere solari.

Torna all'inizio del contenuto