La Città di Francavilla Fontana fa parte di una rete di Servizio Civile Universale composta da Brindisi Ente capofila e dai Comuni di Campi Salentina, Latiano, Novoli, San Pancrazio Salentino e San Pietro Vernotico. Nell'ambito delle attività propedeutiche alla candidatura di nuovi progetti della rete al Bando SCU 2021 è stata avviata dall'Ente capofila una procedura esplorativa finalizzata a individuare professionisti per attività di TUTORAGGIO.

 

Possono partecipare soggetti in possesso di adeguata formazione e qualificata esperienza in materia di risorse umane, con particolare riferimento alla selezione, alla valorizzazione delle competenze e all’orientamento professionale e/o alle politiche attive del lavoro. Tali requisiti devono essere attestati attraverso la presentazione del curriculum.

 

AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO PER L’INDIVIDUAZIONE DI PROFESSIONISTI PER ATTIVITÀ DI TUTORAGGIO NEI PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE 2021 DELLA RETE DI BRINDISI

 

art.1 Finalità dell’Avviso
Il presente avviso è finalizzato a individuare professionisti per attività di TUTORAGGIO nei progetti di Servizio Civile Universale in possesso di adeguata formazione e qualificata esperienza in materia di risorse umane, con particolare riferimento alla selezione, alla valorizzazione delle competenze e all’orientamento professionale e/o alle politiche attive del lavoro. Tali requisiti devono essere attestati attraverso la presentazione del curriculum.

A titolo esemplificativo e non esaustivo i soggetti selezionati dovranno essere capaci di svolgere attività di tutoraggio di tre mesi, così come indicato dal d.lgs. 40/2017, per fornire agli operatori volontari del Servizio Civile Universale, attraverso un percorso di orientamento al lavoro, strumenti e informazioni utili per progettare il proprio futuro formativo/professionale al termine del servizio civile. L’attività, così come prevista dalle disposizioni del Dipartimento sopra richiamata prevede:

• realizzazione di un percorso di tutoraggio che prevederà un numero complessivo di ore non inferiore a 30, per 3 mesi, di cui almeno 4 individuali, con classi di volontari non superiori a 25 unità e dovrà essere strutturato in momenti di confronto, brainstorming, nonché in momenti di analisi, di messa in trasparenza delle competenze e di verifica dei progressi compiuti durante il periodo di servizio civile;
• il percorso di tutoraggio dovrà includere le seguenti attività:
- l’organizzazione di momenti di autovalutazione di ciascun volontario e di valutazione globale dell’esperienza di servizio civile, di analisi delle competenze apprese ed implementate durante il servizio civile;
- la realizzazione di laboratori di orientamento alla compilazione del curriculum vitae, anche attraverso lo strumento dello Youthpass, o, nel caso di cittadini di Paesi terzi regolarmente soggiornanti in Italia, dello Skills profile tool for Third Countries Nationals della Commissione europea, nonché di preparazione per sostenere i colloqui di lavoro, di utilizzo del web e dei social network in funzione della ricerca di lavoro e di orientamento all’avvio d’impresa;
- attività volte a favorire nell’operatore volontario la conoscenza ed il contatto con il Centro per l’impiego ed i Servizi per il
la presentazione dei diversi servizi (pubblici e privati) e dei canali di accesso al mercato del lavoro, nonché di opportunità formative sia nazionali che europee;
 
L’attività di tutoraggio prevede l’affiancamento ai volontari del Servizio Civile con il compito di informare, orientare ed assistere gli stessi durante il percorso. Il ruolo di tutor può essere svolto da una persona fisica, in possesso di adeguata formazione e qualificata esperienza in materia di risorse umane, con particolare riferimento alla selezione, alla valorizzazione delle competenze e all’orientamento professionale e/o alle politiche attive del lavoro. Tali requisiti devono essere attestati attraverso la presentazione del curriculum.

 

Art. 2 - Soggetti ammessi alla presentazione della manifestazione di interesse
Possono presentare manifestazione di interesse i soggetti in possesso di adeguata formazione e qualificata esperienza in materia di risorse umane, con particolare riferimento alla selezione, alla valorizzazione delle competenze e all’orientamento professionale e/o alle politiche attive del lavoro. Tali requisiti devono essere attestati attraverso la presentazione del curriculum.

I candidati, in relazione alla specifica professionalità richiesta dal Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale, devono aver conseguito un diploma di laurea quadriennale (vecchio ordinamento) o di laurea triennale e/o laurea specialistica /magistrale in discipline umanistiche, giuridiche o in scienze psico-sociali (es. pedagogia/scienze della formazione, scienze politiche, economia, psicologia, sociologia, giurisprudenza). In alternativa, diploma di laurea in materie diverse da quelle indicate con esperienza documentata come figura responsabile di funzioni e attività in materia di Servizio Civile. La procedura comparativa tiene conto anche di ulteriori titoli di studio o di partecipazione a percorsi formativi, anche di aggiornamento, rispetto a quello previsto; esperienza in attività di tutoraggio rivolta a giovani in occasione di percorsi scolastici, educativi, formativi, per le competenze trasversali e per l'orientamento; esperienza maturata in attività di progettazione, formazione, coordinamento e monitoraggio di interventi rivolti alle giovani generazioni; esperienza maturata in attività di valutazione o di bilancio delle competenze o attività riconducibili, come formazione, orientamento formativo, orientamento professionale, incontro domanda-offerta di lavoro; conoscenza di internet, pacchetto office o similari, principali piattaforme webinar (Zoom, Google Meet, Cisco Webex); capacità relazionali, comunicative e nel lavoro di gruppo, capacità nella soluzione di problemi e nella gestione del tempo; aver prestato attività di Servizio Civile in qualità di operatore volontario.

Art 3 Tipologia di incarico
I professionisti selezionati dovranno essere in grado, nei tempi richiesti dal Comune di Brindisi in ragione della scadenza della presentazione dei progetti (20 maggio 2021), di fornire un piano del percorso di tutoraggio da inserire nella candidatura al Bando SCU 2021 che dovrà essere strutturato in momenti di confronto, brainstorming, nonché in momenti di analisi, di messa in trasparenza delle competenze e di verifica dei progressi compiuti durante il periodo di servizio civile.

Il percorso di tutoraggio da inserire nella candidatura dovrà prevedere necessariamente tutte le seguenti attività obbligatorie:

• l’organizzazione di momenti di autovalutazione di ciascun volontario e di valutazione globale dell’esperienza di servizio civile, di analisi delle competenze apprese ed implementate durante il servizio civile;
• la realizzazione di laboratori di orientamento alla compilazione del curriculum vitae, anche attraverso lo strumento dello Youthpass, o, nel caso di cittadini di Paesi terzi regolarmente soggiornanti in Italia, dello Skills profile tool for Third Countries Nationals della Commissione europea, nonché di preparazione per sostenere i colloqui di lavoro, di utilizzo del web e dei social network in funzione della ricerca di lavoro e di orientamento all’avvio d’impresa;
• le attività volte a favorire nell’operatore volontario la conoscenza ed il contatto con il Centro per l’impiego ed i Servizi per il
 
Il percorso di tutoraggio dovrà prevedere le seguenti attività opzionali:

• la presentazione dei diversi servizi (pubblici e privati) e dei canali di accesso al mercato del lavoro, nonché di opportunità formative sia nazionali che europee;
• l’affidamento del giovane, anche mediante partnership, ai Servizi per il lavoro e/o ad un Centro per l’impiego finalizzato alla presa in carico dello stesso, che provvede allo svolgimento dei colloqui di accoglienza e di analisi della domanda, nonché alla stipula del patto di servizio personalizzato;
• altre iniziative idonee alla facilitazione dell’accesso al mercato del lavoro.

All’esito della valutazione delle candidature del programma e dei progetti di Servizio Civile Universale presentati dalla Rete dei Comuni con Brindisi capofila, e solo in caso di ammissione dei progetti, ai professionisti selezionati verrà affidato specifico incarico di TUTORAGGIO degli operatori volontari selezionati, tenendo presente che ad un tutor non possono essere assegnati più di n.30 operatori volontari.

L’incarico sarà regolato da specifico atto convenzionale nel quale verranno fissate le modalità, i tempi e i corrispettivi per il relativo espletamento dell’attività oggetto di affidamento.

Il compenso spettante è quello riconosciuto all’ente e specificatamente accreditato alla Rete per tale attività dal Dipartimento della gioventù e del Servizio civile, determinato attualmente con Decreto n. 160/2018 del Capo Dipartimento pari ad € 270,00 per ciascun volontario, e potrà variare in relazione alle disposizioni che dovessero essere emanate successivamente da tale Dipartimento.

 

Art. 4 – Modalità di presentazione dell’istanza
La manifestazione di interesse redatta in carta semplice secondo lo schema di cui all’Allegato A deve essere inviata al Settore Programmazione Economica entro il 3 maggio 2021 esclusivamente via PEC all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Il candidato dovrà allegare all’istanza CURRICULUM VITAE e dovrà impegnarsi, in caso di affidamento dell’incarico a sviluppare un’accurata e dettagliata relazione del percorso di tutoraggio da inserire nella proposta di candidatura che la Rete dei Comuni di Brindisi sta predisponendo in risposta la Bando SCU 2021.
 
L’oggetto della PEC dovrà riportare la seguente dicitura: Avviso pubblico esplorativo per l’acquisizione di “Manifestazione di interesse per l’individuazione di professionisti per ATTIVITA’ DI TUTORAGGIO NEI PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE della Rete di Brindisi

Nella manifestazione di interesse i soggetti devono dichiarare, sotto la propria responsabilità ai sensi dell’art. 46 del D.P.R. 445/2000, di essere in possesso, alla data di presentazione della domanda, dei seguenti requisiti:

 

1. cittadinanza italiana o di altro Stato membro dell’Unione Europea;
2. iscrizione nelle liste elettorali del Comune di residenza;
3. godimento dei diritti civili e politici;
4. eventuale posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva;
5. non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione;
6. non aver subito condanne che comportino l’interdizione dai pubblici uffici;
7. non aver riportato condanne penali e non essere destinatario di

Per i candidati di nazionalità straniera costituisce requisito di ammissibilità la buona conoscenza della lingua italiana parlata e scritta.

 

Il candidato dovrà inoltre dichiarare:

 

• di assumere la responsabilità dei dati e delle informazioni fornite e la consapevolezza delle conseguenze penali derivanti dalla resa di dati falsi;
• di rinunciare od interrompere, per il periodo concernente l’incarico, le attività professionali ritenute incompatibili rispetto alle attività richieste dall’incarico medesimo;
• di accettare integralmente le condizioni previste nel presente avviso;
• di essere informato, ai sensi e per gli effetti del Lgs n. 196/03, che i dati personali raccolti saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente ai fini della presente procedura;
• di non trovarsi in alcuna delle condizioni di esclusione previste dall’art. 52 del D.P.R. 30 agosto 2000, 412, consapevole delle conseguenze penali derivanti dalla dichiarazione di informazioni non veritiere.
 
Le dichiarazioni mendaci, le falsità negli atti e l’uso di atti falsi sono puniti ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia.

La domanda deve essere – pena l’esclusione – sottoscritta dal candidato con firma autografa, per esteso ed in modo leggibile o con firma digitale.

Ai sensi dell’art. 39 del D.P.R. 28/12/2000 n. 445, non è richiesta l’autenticazione della sottoscrizione della domanda.

Le candidature incomplete, non debitamente sottoscritte secondo quanto previsto dal presente Avviso, o non rispondenti ai requisiti minimi di ammissione, non verranno prese in considerazione.

La presentazione della domanda di partecipazione all’avviso di selezione di cui al presente avviso ha valenza di piena accettazione delle condizioni in esso riportate.

L’Amministrazione comunale non assume alcuna responsabilità nel caso di dispersione di comunicazioni dipendente da inesatte indicazioni del recapito da parte del candidato o da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento di recapito indicato nella domanda.

Non sarà presa in considerazione alcuna documentazione che perverrà al Comune dopo il termine utile per la presentazione delle domande di partecipazione alla selezione, se non nei periodi di selezione successivi.

 

I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di partecipazione

 

Art. 5 – Modalità di selezione
Alla scadenza del termine sopra-indicato all’art. 4, verificate le istanze, si procederà alla valutazione dei candidati idonei, con profili professionali corrispondenti ai requisiti richiesti.

La scelta ricadrà su coloro la cui esperienza professionale e le cui competenze saranno giudicate maggiormente pertinenti rispetto all’attività da affidare e valutate sulla base dei curricula e di un eventuale colloquio di approfondimento, a cui i candidati saranno chiamati a partecipare.

I candidati selezionati verranno inseriti nella candidatura dei progetti al Bando SCU 2021 presentata dalla Rete dei Comuni.

Nella valutazione comparativa dei curriculum, per i quali verrà costituita una commissione ad hoc, si terra conto dei seguenti parametri

GRIGLIA DI VALUTAZIONE

CANDIDATO/A

PARAMETRI DI VALUTAZIONE

 

 

 

1

 

CRITERI DI VALUTAZIONE

PUNTI

Diploma di laurea

Laurea quadriennale (vecchio ordinamento) o di laurea triennale e/o laurea specialistica /magistrale in discipline umanistiche, giuridiche o in scienze psico-sociali (es. pedagogia/scienze della formazione, scienze politiche, economia, psicologia, sociologia, giurisprudenza)

Lode

5

110

4

da 105 a 109

3

da 100 a 104

2

fino a 99

 

1

2

Titoli di studio post-laurea

Coerenti con l’incarico per il quale si concorre

Master di II livello

3

per ciascun titolo (max 2)

Corso di specializzazione conseguito presso università in Italia o all’estero

3

per ciascun titolo (max 2)

Master di I livello

1,5

per ciascun titolo (max 2)

Corsi di formazione professionale

0,5

per ciascun titolo (max 3)

3

Titoli professionali

Coerenti con l’incarico per il quale si concorre:

Esperienze lavorative nel campo

dell’orientamento ai servizi per le politiche attive del lavoro certificate;

Interventi di durata superiore a 50 ore

1

per ciascun intervento (max 5)

4

Esperienze lavorative di orientamento scolastico certificate;

Interventi di durata inferiore a 50 ore e superiore a 20 ore

0,50

per ciascun intervento (max 5)

 

La valutazione dei professionisti potrà essere integrata mediante eventuale colloquio che verterà, a titolo meramente esemplificativo e non esaustivo su: disponibilità e motivazione; esperienze citate nel CV; attitudini tecnico-professionali riguardanti l’attività da svolgere.

L’eventuale affidamento per servizio di tutoraggio è legato all’approvazione dei progetti sul Servizio Civile Universale in esito al Bando SCU 2021.

All’atto dell’eventuale conferimento dell’incarico, ai soggetti designati potrà essere richiesto di fornire la prova del possesso dei requisiti dichiarati in fase di domanda.

L'incarico potrà non essere conferito nel caso in cui la Commissione di selezione reputi che le candidature presentate siano inadeguate rispetto alle esigenze.

 

Art. 6 Pubblicità ed Informazione

Il presente avviso di selezione sarà reso pubblico mediante affissione all'Albo Pretorio del Comune e per via telematica al sito www.comune.brindisi.it .

Gli interessati possono chiedere informazioni e chiarimenti inerenti il presente Avviso al Settore Programmazione Economica e Sviluppo – Via Casimiro 36 – 4° Piano – Brindisi email : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Per tutto quanto non previsto dalla presente selezione si applica la normativa vigente in materia, in quanto compatibile.

Si rende altresì noto che:
• l’istanza di partecipazione ha il solo scopo di manifestare la disponibilità dell’istante al conferimento di eventuale incarico, nonché l’accettazione delle condizioni di cui al presente Avviso;
• le condizioni contrattuali saranno di volta in volta definite, conformemente a quanto previsto dalla normativa in materia di affidamento di incarichi di prestazioni di lavoro autonomo, ai sensi dell’art. 2222 e seg. del Codice Civile, senza vincolo di subordinazione da svolgersi nel rispetto delle direttive fornite dal Dirigente responsabile del Settore.
• tutti i dati personali trasmessi dai soggetti candidati con l’istanza di partecipazione saranno trattati, ai sensi del D.Lgs.196/2003, per le finalità di gestione della procedura e degli eventuali procedimenti di affidamento di incarico.
• il Comune di Brindisi si riserva la facoltà di modificare o revocare il presente avviso suo insindacabile giudizio senza obbligo di comunicazione dei motivi e senza che i candidati partecipanti possano accampare pretese di sorta, né possano richiedere alcun rimborso di spese.

 

Modello domanda

Torna su