Vista la deliberazione di C.C. n.71 del 29/07/2020 con la quale è stato approvato il Regolamento per l’istituzione e il funzionamento della commissione toponomastica comunale;

 

In esecuzione alla delibera di Giunta Comunale n°52 del 16/03/21 avente ad oggetto “Intitolazione dei viali e spazi in Villa comunale P.Palumbo – Direttiva”;

 

Dando seguito alla citata delibera del 16 marzo u.s., l’Amministrazione di Francavilla Fontana, in accoglimento di una proposta di denominazione dei viali e spazi pubblici della villa comunale “P. Palumbo”, ha incaricato la Commissione toponomastica di individuare, per il suddetto scopo, fino a trenta nominativi di personalità illustri;

 

RENDE NOTO

 

il presente avviso pubblico, per la presentazione delle proposte rispettando le seguenti caratteristiche:

 

1. Nell’ambito della formazione della rosa di nomi da sottoporre all’esame della Commissione, i soggetti di cui all’art. 5 del regolamento della toponomastica (ex art. 5 ogni singola proposta di intitolazione formulata dalla cittadinanza dovrà essere sottoscritta da almeno 50 cittadini o cittadine residenti) potranno fornire i loro suggerimenti nelle forme previste dallo stesso regolamento, inviando una pec entro le ore 12 del 20.04.2021 utilizzando l’indirizzo pec:  comune.francavillafontana@pec.it

 

2. Si fa presente che ogni proposta dovrà essere accompagnata da un curriculum a sostegno delle ragioni del nome indicato.

 

3. Al fine di conferire organicità al lavoro ed in considerazione del luogo prescelto, la Commissione valuterà i nomi di personalità caratterizzatesi in vita per l’attenzione verso l’ambiente, la bellezza, la natura e la “creatività” in senso lato, soprattutto come messaggio di speranza in un momento storico particolarmente difficoltoso legato all’emergenza sanitaria. 

 

4. La Commissione si riserva di valutare e di ammettere le eventuali proposte ricevute sulla base della coerenza con i principi di cui all’art. 5 dello Statuto, della equa rappresentanza di genere, nonché della pertinenza con il tema in questione, tenendo in considerazione il criterio della territorialità.

 

5. La rosa definitiva sarà quindi dapprima sottoposta all’Amministrazione (che potrà assumere decisioni difformi ma sempre in maniera motivata) e successivamente valutata dalla cittadinanza che selezionerà i nomi più graditi nel numero previsto e pari agli spazi da intitolare, attraverso una piattaforma telematica predisposta sul sito istituzionale.

 

6. In caso di parità di voti tra più nomi, la decisione sarà assunta dall’Amministrazione.

 

Allegati

 

REGOLAMENTO PER L’ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE TOPONOMASTICA COMUNALE

Torna su