BANDO E CAPITOLATO PRESTAZIONALE D’APPALTO PER L’AFFIDAMENTO DI ATTIVITA’ E SERVIZI A SUPPORTO DEL SERVIZIO DI INFORMAZIONE ED ACCOGLIENZA TURISTICA I.A.T. DEL COMUNE DI FRANCAVILLA FONTANA PERIODO 1 MARZO/31 DICEMBRE 2021

 

 

ART. 1 – OGGETTO DELL’APPALTO

 

Oggetto del presente capitolato è l’affidamento di attività di informazione turistica, intendendo con ciò tutte quelle funzioni destinate a far conoscere i servizi turistici disponibili, le possibilità ricettive e di ospitalità, i circuiti enogastronomici, le attrattive locali, il sistema di mobilità ed ogni altra notizia utile alla visita ed alla permanenza sul territorio comunale.

All’Ufficio IAT compete assicurare un servizio di informazione su iniziative turistiche nelle varie declinazioni artistiche, musicali, culturali, sportive, enogastronomiche, ricreative e di tempo libero che si svolgono nel Comune, stabilendo a tal fine le opportune relazioni con le associazioni e i soggetti organizzatori.

Attività di accoglienza turistica si intendono tutte le attività orientate al turista volta a rendere fruibili ed immediatamente percepibili le opportunità ed i servizi turistici disponibili sul territorio, mediante la messa a disposizione di informazioni, materiali, contenuti multimediali, con esclusione di informazioni di tipo commerciale o rivolte a orientare il turista verso determinate imprese turistiche o commerciali.

I servizi di informazione ed accoglienza devono essere resi secondo il principio della massima imparzialità, senza favorire in alcun modo particolari esercizi, categorie o soggetti e senza chiedere alcun compenso agli utenti per le informazioni e i servizi offerti.

Il servizio di informazione ed accoglienza turistica comprende le attività di front-office e di back-office e di realizzazione e stampa di materiale promozionale ed informativo cartaceo così come descritte ai seguenti punti:

 

Attività di front office (requisiti minimi)

Accoglienza al turista

·        diffusione delle informazioni il più possibile complete, in lingua italiana ed estere (tra cui necessariamente inglese), relative all’offerta territoriale di ambito comunale, per tutti gli aspetti legati al turismo: informazioni storico-artistiche, culturali, naturalistiche e paesaggistiche, eventi e iniziative, attività sportive, ricreative, folkloristiche, culturali e congressuali, etc…;

·        assistenza diretta al turista in ordine alle indicazioni su come muoversi nella località e sul territorio e suggerimenti su come organizzare il proprio tempo di visita e permanenza;

·        orientamento al turista per usufruire delle potenzialità del territorio;

·        indicazioni complete e imparziali su accoglienza per pernottamento e soggiorno, relative a tutte le strutture ricettive e di ristorazione del Comune;

·        informazioni su trasporti e logistica, servizi: orari ferroviari e di linee di pullman relativamente al territorio comunale, sovracomunale e regionale;

·        distribuzione della documentazione turistica e gestione dei materiali informativi da esporre o mettere in distribuzione negli appositi spazi (es. programmi e pubblicità eventi, ecc. …);

·        assistenza al turista, sia in lingua italiana che estera (tra cui almeno inglese), su richiesta telefonica oppure nei rapporti con Enti, Servizi sanitari ed assistenziali al fine di risolvere eventuali problemi incontrati durante il soggiorno;

·        raccolta di segnalazioni e reclami, assistenza nella compilazione e inoltro alle Autorità competenti per le diverse carenze indicate; - assistenza per la ricerca di posti letto per pernottamento;

·        rilevazione statistica giornaliera del movimento dei visitatori e delle chiamate telefoniche distinti per nazionalità, con apposite schede, e gestione dei dati per report mensili ed annuali;

·        aggiornamento delle informazioni;

·        supporto al turista/visitatore, eventualmente indirizzandolo verso Enti ed organizzazioni idonee a fornire allo stesso adeguata assistenza;

·        consultazione on line del sito internet turistico regionale e di altri portali informativi per fornire informazioni in tempo reale su orari ferroviari, autolinee, servizi vari, eventi speciali, ecc…;

·        distribuzione di materiale informativo e comunicativo: distribuzione materiale turistico del territorio.

 

Il servizio si svolgerà sotto la direzione, sovrintendenza, controllo e direttiva del Comune di Francavilla Fontana che lo svolgerà per il tramite dell’Ufficio Cultura.

Il servizio che dovrà essere reso dovrà integrare:

a)    in termini di orario il personale dipendente di questo Ente, nei limiti di n. 36 ore e per prestazioni che dovranno essere rese in orario antimeridiano e pomeridiano, nella giornata di sabato e in giornate festive ove previste attività dell’Ente secondo l’articolazione oraria che questo Ente con cadenza bisettimanale comunicherà all’aggiudicatario;

b)    in termini di specializzazione bibliotecaria la fornitura di servizi di supporto per la partecipazione ai bandi pubblici e l’erogazione di attività formativa nei confronti del personale dell’Ente, per un importo totale di €. 16.833,66 iva compresa, pari ad €. 1.683,33 mensili.

 

ART. 2 – DESCRIZIONE DELLE PRESTAZIONI

 

Le Attivita’ e i Servizi a Supporto comprendono:

 

1) Apertura e chiusura della sede dell’Ufficio IAT, con particolare attenzione all’attivazione dei sistemi di allarme e qualora presenti, all’impianto di illuminazione ed alla chiusura di porte e finestre e nel rigoroso rispetto degli orari di apertura e chiusura al pubblico fissati.

L’orario di apertura dell’Ufficio IAT è stabilito con Delibera di Giunta Comunale.

I servizi appaltati dovranno essere svolti per un numero totale di n. 36 ore a settimana secondo l’articolazione oraria stabilita con questo Ente. Il Comune di Francavilla Fontana si riserva il diritto di modificare l’orario delle prestazioni richieste con semplice comunicazione.

L’Ufficio IAT comunale rimarrà aperto durante le festività nazionali e Festa Patronale.

Durante le ore di apertura al pubblico dovrà essere garantita un’adeguata vigilanza, per il corretto uso del materiale e per il corretto comportamento degli utenti.

 

Gestione richieste

·      ricezione di tutte le richieste di informazione turistica pervenute al Comune e loro evasione, archiviazione e conteggio statistico, secondo le modalità concordate con il Responsabile del l’Ufficio Cultura del Comune;

·      gestione del database indirizzi, inserimento richieste e conseguente evasione della posta ordinaria;

·      elaborazione di statistiche circa la quantità e la tipologia della posta evasa con particolare attenzione alla provenienza delle richieste (sito, e-mail, telefono, posta) e al ritorno delle strategie promozionali realizzate (pubblicità su riviste italiane e straniere, forum etc.).

·      Materiale Informativo

·      monitoraggio del materiale in uscita e gestione report statistici in funzione delle modalità di distribuzione: allo sportello, ad operatori turistici, associazioni ed enti, invii postali;

·      gestione dell’approvvigionamento dal magazzino;

·      aggiornamento e previsione generale del materiale informativo cartaceo in distribuzione presso il front office di cui a titolo esemplificativo si indicano: elenco strutture alberghiere, elenco agenzie immobiliari, elenco strutture ricettive all’aperto, calendari eventi, orari, guide territoriali, approfondimenti, etc;

·      produzione di documenti aggiornati e file per la pubblicazione sul sito internet del Comune;

·      stampa a cura dell’Ente, a seguito di file fornito dal soggetto gestore e condiviso con il responsabile dell’Ufficio Cultura di materiale informativo;

·      distribuzione del materiale informativo messo a disposizione dal Comune ed altro materiale di interesse turistico (orari, mezzi di trasporto, programmi di manifestazioni, etc..). Il materiale fornito da operatori turistici privati del territorio dovrà essere sottoposto a visione del Comune prima della esposizione e distribuzione al pubblico.

 

·        Altre attività

·        disponibilità alla partecipazione ad incontri formativi e di coordinamento oppure corsi di formazione o altri seminari di aggiornamento realizzati dal Comune, dalla Regione o altri soggetti accreditati su nuove risorse o servizi turistici; le spese di partecipazione sono a carico della ditta affidataria;

·        gestione dei turni del personale ed elaborazione statistica mensile ed annuale delle ore svolte;

·        raccolta e trasmissione periodica al Comune di report dettagliati dell'attività svolta, unitamente al rilevamento delle richieste dell'utenza;

·        supporto vario agli uffici comunali turistici, a titolo esemplificativo per iniziative mirate alla valorizzazione delle risorse turistiche, per la partecipazione o promozione di eventi artistici, musicali, culturali, ricreativi e sportivi;

·        evasione di richieste telefoniche, via e-mail o via fax relative a sistemazione alberghiera ed extra alberghiera, servizi offerti, ristorazione, apparato commerciale, itinerari, punti di interesse, locali, impianti sportivi e luoghi di divertimento, etc.

·        collaborazione con l’Ufficio Cultura per lo svolgimento del servizio di bike sharing comunale

·        L'affidatario del servizio dovrà impegnarsi a contribuire

·        collaborando attivamente con gli uffici comunali

·        al reperimento di ogni informazione ritenuta utile per fornire un servizio più efficace, completo e tempestivo. Si impegna altresì a garantire un costante scambio di informazioni con tutti i soggetti a vario titolo interessati alla promozione dell'offerta turistica del territorio.

Tutti i dati raccolti devono essere regolarmente messi a disposizione del Comune di Francavilla Fontana anche su formato digitale.

E' a carico dell'affidatario la comunicazione all’Ente di approvvigionamento del materiale informativo, ogni qualvolta si renda necessario.

L’attività deve essere svolta nel rispetto della normativa vigente in materia di privacy e della relativa regolamentazione sulla gestione delle banche dati.

La ditta affidataria dovrà garantire:

·      il potenziamento dell’attività di comunicazione territoriale e di redazione web del servizio informazioni turistiche, in accordo con le strategie di promozione turistica definite dal Comune di Francavilla Fontana;

·      fornitura dati di interesse statistico e turistico richiesti dalla Giunta regionale ai fini di una valutazione quantitativa delle attività e per il miglioramento del servizio;

·      attività di collaborazione per l’inserimento di dati per la gestione di portali turistici e app di promozione turistica in collegamento alla rete regionale degli INFOPOINT, funzionale al sistema turistico territoriale, in sinergia con gli altri IAT e relativi soggetti convenzionati.

·      elaborazione testi, raccolta informazioni e verifica delle stesse;

·      collaborazione con grafici per la scelta delle immagini e per l'impaginazione;

·      collaborazione con traduttori per l'inserimento dei testi in lingua;

·      elaborazione redazionali tematici su argomenti d'interesse turistico in caso di necessità.

 

Altre attività e funzioni da svolgere

Al fine di consentire una maggiore sostenibilità economico-finanziaria della gestione del servizio pubblico di informazione e accoglienza turistica, il soggetto affidatario può svolgere attività di vendita di prodotti o servizi funzionali alla fruizione turistica del territorio (prodotti editoriali, guide turistiche, servizi di trasporto, etc) previo nulla osta del Comune.

E' concessa anche la vendita di merchandising legato alle produzioni d'arte quali cartoleria, oggettistica, abbigliamento, tessuti e complementi d'arredo, ma anche giochi, giocattoli, oggetti d'arte applicata;

·        dovrà organizzare l'accoglienza, su richiesta del Comune, con presentazione e degustazione di prodotti tipici, di rappresentanze ed autorità che il Comune intenda occasionalmente invitare, previa intesa sulle modalità di esecuzione del servizio. Opzioni attivabili a seguito di verifica di fattibilità/specifici accordi con i soggetti interessati

·        prenotazione servizi offerti da booking-online di Consorzi di Promozione Turistica e da altri soggetti abilitati;

·        possibilità di collaborazione con altri Enti e soggetti;

·        predisposizione e consegna di materiale turistico in omaggio per conto dei soggetti promotori e gestori o di soggetti terzi convenzionati;

·        collaborazione con enti ed associazioni locali (Biblioteca Comunale, Pro Loco del territorio) sulle diverse attività;

·        contatti con gli IAT della regione per aggiornamenti sulla ricettività alberghiera e sulle varie iniziative;

·        collaborazione con gli uffici comunali ed altri soggetti promotori e gestori di iniziative culturali, artistiche e turistiche di vario genere per la loro pubblicizzazione cartacea, sulla stampa e on line;

·        collaborazione con le forze dell'ordine in caso di denunce di furti subiti da turisti;

·        ospitalità desk accoglienza per eventi di richiamo nazionale ed oltre;

·        ogni altro servizio di natura turistica soggetto a valutazione dall'Amministrazione Comunale.

 

 

ART. 3 – PERSONALE DA IMPIEGARE NEL SERVIZIO

 

L’ufficio dovrà disporre di una o più unità per un totale di n. 36 ore di prestazione settimanale (categoria equivalente C Contratto Collettivo Regione Enti Locali).

Il personale impiegato dovrà essere in possesso dei seguenti requisiti minimi:

o   diploma di maturità;

o   avere ottima conoscenza della lingua italiana parlata e scritta;

o   avere buona conoscenza delle risorse storiche, artistiche, culturali, ambientali e produttive del territorio di riferimento e delle principali risorse, itinerari turistici, Enti e Istituti culturali;

o   avere buona capacità di comunicazione e di ascolto verso l’utente e una spiccata attitudine alle relazioni interpersonali;

o   buona conoscenza parlata e scritta di almeno due lingue straniere;

o   capacità di operare con gli strumenti informatici e telematici di base (software di video scrittura, navigazione internet e gestione posta elettronica).

L'affidatario, prima dell’affidamento, dovrà fornire l'elenco nominativo degli addetti che impiegherà nel servizio, fornendo i rispettivi curricula e gli attestati relativi alle lingue straniere

Tale elenco dovrà essere tempestivamente aggiornato ad ogni variazione. L'Amministrazione Comunale può ricusare un operatore impiegato, per gravi e comprovate inadempienze ed irregolarità commesse nel corso del servizio, richiedendone la sostituzione. Nel caso di esercizio di tale facoltà, l'operatore ricusato dovrà essere sostituito entro cinque giorni dal ricevimento della relativa comunicazione. Gli addetti al servizio dovranno essere muniti di cartellino di riconoscimento visibile, a cura dell’affidatario. L’affidatario è tenuto all’osservanza e all’applicazione di tutte le norme relative alle assicurazioni obbligatorie antinfortunistiche, previdenziali ed assistenziali, nei confronti dei propri operatori, dotandoli di tutti i mezzi di protezione atti a garantire la loro sicurezza assumendo altresì l’obbligo di formazione del proprio personale ai sensi del D.Lgs. 81/2008, individuando all’interno della struttura stessa il responsabile della sicurezza. I rapporti giuridico-economici-assicurativi del predetto personale sono di esclusiva competenza e responsabilità dell’affidatario. Stage e tirocini volontari E' facoltà dell'Amministrazione Comunale disporre la presenza di stagisti o tirocinanti all'interno della struttura, con il conseguente obbligo da parte dell'affidatario di impegnarsi nell'attività di formazione. L’affidatario, previa specifica autorizzazione del Comune, può ospitare la presenza di stagisti e tirocinanti, ma in nessun caso la loro prestazione può essere utilizzata in via sostitutiva degli operatori.

L’impresa verso i propri dipendenti è sottoposta a tutti gli obblighi risultanti dalle disposizioni legislative e regolamentari vigenti in materia di lavoro e di assicurazioni sociali ed assume a suo carico tutti gli oneri relativi.

Il Comune di Francavilla Fontana è sollevato da ogni obbligo e responsabilità per retribuzione, contributi assicurativi e previdenziali, assicurazione infortuni, libretti sanitari. L’appaltatore dovrà rilasciare al momento della stipula del contratto esplicita dichiarazione, in cui certifica l’inesistenza di intermediazione di manodopera ed attestare che il personale impiegato percepisce regolare retribuzione conforme a quanto previsto dalle norme contrattuali vigenti per le categorie di lavoratori similari.

La ditta aggiudicataria sarà tenuta al rispetto degli standard di trattamento salariale, secondo il C.C.N.L. di categoria e secondo le normative previdenziali ed assicurative del settore.

L’impresa è obbligata altresì ad attuare, nei confronti dei propri dipendenti occupati nelle prestazioni oggetto del contratto, condizioni normative e retributive non inferiori a quelle risultanti dai contratti collettivi di lavoro applicabili, alla data del contratto, alla categoria e nella località in cui si svolgono le prestazioni, nonché le condizioni risultanti da successive modifiche ed integrazioni e, in genere, da ogni altro contratto collettivo, successivamente stipulato per la categoria e applicabile nella località.

L’obbligo permane anche dopo la scadenza dei suindicati contratti collettivi e fino alla sostituzione.

Qualora l’appaltatore non risulti in regola con gli obblighi sopra indicati, il Comune potrà:

a) sospendere i pagamenti delle prestazioni effettivamente svolte, senza che l’Appaltatore possa opporre eccezioni o avere titolo al risarcimento dei danni o altra pretesa;

b) procedere alla risoluzione del contrato ed all’affidamento del servizio al soggetto che segue immediatamente in graduatoria, con addebito alla parte inadempiente delle maggiori spese sostenute dall’A.C., nonché di eventuali responsabilità civili o penali.

 

ART. 4 - RESPONSABILITA’ E COPERTURE ASSICURATIVE

 

L’impresa assume ogni responsabilità per casi di infortuni e di danni eventualmente arrecati, all’amministrazione e a terzi per manchevolezze o trascuratezza nell’esecuzione degli adempimenti assunti con il contratto.

L’impresa inoltre assume ogni responsabilità ed onere derivante da diritti di proprietà intellettuale da parte di terzi in ordine al servizio aggiudicato.

La ditta aggiudicataria dovrà provvedere a proprie spese alla riparazione e/o sostituzione delle parti od oggetti danneggiati.

L’accertamento dei danni sarà effettuato in contraddittorio con i rappresentanti della ditta. In caso di assenza si procederà agli accertamenti in presenza di due testimoni, anche dipendenti, dell’Amministrazione, senza che la ditta possa sollevare eccezione alcuna. Nella conduzione e gestione dei servizi, la ditta appaltatrice dovrà adottare tutti i provvedimenti e le cautele atti ad evitare danni alle persone, ai beni ed alle cose in relazione alle peculiarità degli spazi interessati e delle attrezzature utilizzate per lo svolgimento dei servizi appaltati. E’ obbligo dell’appaltatore adottare, nell’esecuzione dell’appalto, tutte le cautele necessarie per garantire l’incolumità degli addetti ai lavori, dei cittadini e di chiunque altro fruisca della struttura e dei servizi bibliotecari. In caso di danni a persone o cose, derivanti dall’inosservanza di tale obbligo, la responsabilità civile è a carico dell’appaltatore, intendendosi integralmente sollevata l’Amministrazione Comunale da ogni responsabilità. La ditta aggiudicataria dovrà dimostrare, all’atto della stipula del contratto, onde sollevare il Comune di Francavilla Fontana da qualsiasi responsabilità, di aver stipulato idonee polizze assicurative con adeguati massimali per danni a cose, persone o animali anche di proprietà comunali. La ditta aggiudicataria deve stipulare apposita polizza assicurativa per i rischi di responsabilità civile derivanti dall’espletamento dei servizi formanti oggetto dell’appalto, essa dovrà prevedere:

- massimali per danni a terzi non inferiori a € 3.000.000,00 minimo, unico per sinistro/persona/danni a cose;

- massimali per danni a prestatori d’opera non inferiori a Euro 3.000.000,00 per sinistro con il limite di Euro 1.500.000,00 per persona;

- l’estensione della garanzia alla responsabilità civile personale degli operatori che prestano la loro opera in nome e per conto dell’appaltatore.

 

ART. 5  – LOCALI, ATTREZZATURE E UTENZE

 

Il servizio in oggetto sarà erogato nei locali dell'Ufficio IAT messi a disposizione dall'Amministrazione Comunale in Municipio n. 2, al piano terra del Castello Imperiali.

L'affidatario è responsabile della custodia e della vigilanza degli spazi e delle cose ivi contenute; deve mantenere i locali in condizioni di efficienza e decoro; risponde di eventuali danni derivanti dalla mancata osservanza di tale obbligo e non potrà pubblicizzare esternamente, con insegne, la propria presenza all'interno dell'Ufficio IAT. L’affidatario tiene sollevata ed indenne l'Amministrazione Comunale da ogni e qualsiasi danno e responsabilità civile e penale procurata nei confronti di terzi o cose, direttamente o indirettamente, anche per effetto parziale o riflesso dei servizi affidatigli.

Saranno a carico del Comune, ed escluse dal presente affidamento, le spese relative a:

- utenze elettriche, idriche e telefoniche, spese per riscaldamento e raffrescamento;

- manutenzione ordinaria e straordinaria degli uffici (se non derivanti dalla comprovata incuria o cattiva custodia da parte della ditta affidataria);

- pulizia ordinaria dei locali.

L'ufficio disporrà della seguente dotazione informatica:

- n. 1 postazione PC complete di monitor, n. 1 stampante, n. 1 linea telefonica/dati.

A giudizio insindacabile del Comune, potranno essere installate apparecchiature elettroniche per fornitura di informazioni self service e ogni altra strumentazione che il Comune ritenga utile installare (monitor, punti internet etc.). All’atto della consegna delle strutture verrà predisposto e sottoscritto in contradditorio tra Comune e Affidatario un verbale di consistenza e consegna. Al termine della gestione si procederà ad una ricognizione dello stato di consistenza, manutenzione e conservazione delle strutture, con stesura in contradditorio di apposito verbale. Con la sottoscrizione di tale atto si potrà autorizzare lo svincolo della cauzione prestata o attivare, in caso negativo, le azioni di rivalsa per inadempienze contrattuali.

 

ART. 6 – DURATA DELL’APPALTO

 

Si precisa: il periodo di chiusura dell’Ufficio IAT per motivi imprevedibili allo stato (anche relativi all’emergenza Covid-19) non sarà computato nella durata complessiva dell’appalto.

L’appalto di cui al presente capitolato avrà la durata presumibile 1 MARZO/31 DICEMBRE 2020.

Il servizio dovrà essere garantito nel rispetto del calendario annuale e degli orari settimanali di cui al precedente art. 2.

Il presente contratto di appalto può essere prorogato sulla base di un provvedimento espresso dell’Amministrazione in relazione all’esigenza della stessa di dar corso alle procedure per la selezione di un nuovo contraente/appaltatore/affidatario e del conseguente passaggio gestionale.

 

ART. 7 - CORRISPETTIVO PER L’ATTIVITA’ DI SUPPORTO ALL’UFFICIO IAT COMUNALE

 

Il corrispettivo per la prestazione di Attivita’ e Servizi a Supporto dell’Ufficio IAT Comunale del servizio è determinato complessivamente in Euro €. 16.833,33 iva compresa, pari ad €. 1.683,33 mensili.

 

Art. 8 - SUBAPPALTO

 

Il subappalto non è consentito.

 

Art. 9 - PAGAMENTI

 

L’importo complessivo verrà liquidato dal Comune di Francavilla Fontana mediante l’emissione da parte della ditta aggiudicataria di fatturazioni mensili.

I pagamenti saranno disposti con le modalità previste dall’articolo 3 (tracciabilità dei flussi finanziari) della legge 13 agosto 2010, n. 136 e successive modifiche e integrazioni. L’emissione delle fatture avverrà in modalità elettronica (Decreto MEF 03.04.2013, n. 55) intestata al Comune di Francavilla Fontana – “codice univoco ufficio” 8MXHSC e con liquidazione a 30 gg. fine mese data fattura. Ai sensi di quanto previsto dall’art. 16-ter del DPR 633/1972 in materia di scissione dei pagamenti, l’Amministrazione verserà direttamente all’Erario l’IVA applicata dal fornitore sulla fattura se ed in quanto dovuta.

 

ART. 10 - CRITERI E MODALITA’ DELL’AGGIUDICAZIONE

 

L’affidamento del contratto avverrà mediante il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell’art. 95, comma 2, del D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50 da valutarsi, da parte della Commissione Giudicatrice, sulla base dei criteri di valutazione descritti nel disciplinare di gara.

 

ART. 11 – REQUISITI DI PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA

 

Vedi Disciplinare di Gara

 

ART. 12 – TERMINE E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA PARTECIPAZIONE AL BANDO

 

Vedi Disciplinare di Gara

 

ART. 13 - SERVIZI AGGIUNTIVI E MIGLIORATIVI DELLA QUALITA’

 

La ditta aggiudicataria potrà proporre di svolgere attività aggiuntive nell’ambito del Servizio di Informazione Turistica, volte ad ampliare l’offerta educativa e sociale fatta salva la decisione esclusiva della A.C. di renderle operative.

 

ART. 14 – CONTESTAZIONI E PENALITA’

 

Il soggetto aggiudicatario dovrà espletare i servizi di cui al presente capitolato con diligenza al fine di assicurarne l’efficacia e l’efficienza, nell’interesse pubblico sotteso al buon funzionamento del Servizio di Informazione Turistica nel rispetto dell’immagine del Comune di Francavilla Fontana, stazione appaltante. L’eventuale esecuzione del servizio in modo difforme da quanto previsto nel capitolato prestazionale sarà contestata all’aggiudicatario attraverso PEC entro 10 giorni dall’inadempienza, specificando la natura e l’entità dell’inadempienza stessa. L’aggiudicatario avrà un termine di 10 giorni per presentare le proprie eventuali controdeduzioni, trascorso il quale, ove le giustificazioni addotte non siano riconosciute in tutto o in parte valide, l’Amministrazione considererà valida la prima inosservanza delle clausole contrattuali; in ogni caso l’inosservanza delle clausole e condizioni previste nel capitolato, contestate nei modi sopra indicati per due volte nel corso dell’appalto, darà diritto all’amministrazione di procedere alla risoluzione “ipso iure” del contratto Nel caso in cui, per qualsiasi motivo imputabile all’appaltatore e da questo non giustificato nei termini temporali sopra assegnati, il servizio non venga espletato anche per un solo giorno o non sia conforme a quanto previsto dal capitolato speciale e dal progetto presentato in sede di gara, il Comune applicherà all’appaltatore: - una penalità pari ad Euro 1.200,00 in caso di mancato espletamento del servizio; - una penalità pari ad Euro 400,00 in caso di non conformità del servizio al progetto presentato, per ogni giorno di ritardo dall’adeguamento allo stesso, fatto salvo il risarcimento dell’ulteriore maggiore danno; - una penale pari ad Euro 400,00 in caso di inosservanza parziale o totale degli obblighi descritti nel presente capitolato per ogni giorno di ritardo dell’adempimento e sino a cessazione dello stesso, fatto salvo il risarcimento dell’ulteriore maggiore danno; - una penale pari ad € 500,00 per ogni infrazione rilevata per inosservanza delle norme vigenti in materia di lavoro (previdenziali, assicurative, contributive, sulla sicurezza, …). Tale intervento sanzionatorio non esclude quelli di competenza delle autorità pubbliche preposte al controllo della corretta applicazione della normativa in materia di lavoro;

Verranno sanzionate, tra l’altro, le seguenti infrazioni:

a) evidente incapacità dell’operatore a svolgere l’attività richiesta. Il giudizio sarà espresso dal Dirigente dell’Ufficio Cultura;

b) mancato rispetto della riservatezza delle informazioni relative all’utente e/o rilevato attraverso eventuali reclami scritti dei soggetti sopra citati e/o verificate dal responsabile di settore;

c) insufficiente grado di cortesia e disponibilità al colloquio da parte degli operatori nei confronti degli utenti rilevato da operatori comunali o tramite segnalazioni scritte degli utenti medesimi;

d) mancato rispetto degli obblighi assunti in sede di proposta tecnico-organizzativa;

e) non corretto utilizzo delle utenze comunali, quali il riscaldamento, la luce, l’acqua, il telefono, ecc…

Il Dirigente dell’Ufficio Cultura inoltrerà attraverso PEC entro 10 giorni dall’inadempienza alla ditta aggiudicataria la notifica dell’eventuale inadempienza riscontrata. La ditta aggiudicataria avrà tempo 10 (dieci) giorni dal ricevimento della PEC per formulare le proprie controdeduzioni. Qualora le stesse non vengano presentate entro il sopra citato termine previsto o non vengano accolte dal Direttore dell’esecuzione, lo stesso si riserva di applicare la sanzione prevista. Le sanzioni vengono applicate in base alla gravità dell’inadempienza ed alla reiterazione della stessa e potranno andare da un minimo di Euro 100,00 ad un massimo di Euro 300,00 per ogni infrazione, indipendentemente dal numero di infrazioni rilevate contemporaneamente. L’ammontare della penalità sarà addebitato sul credito dell’appaltatore derivanti dal contratto. Mancando credito o essendo questi insufficienti, l’ammontare della penalità verrà addebitata sulla cauzione. In tali casi dovrà essere provveduto al reintegro dell’importo della cauzione. La persistenza o la reiterazione delle inadempienze contestate, tali da pregiudicare il funzionamento del servizio, produrrà la risoluzione anticipata del contratto, a seguito della quale, il Comune potrà aggiudicare l’appalto al soggetto che segue in graduatoria, con addebito dei maggiori oneri e degli eventuali danni a carico del primo aggiudicatario del presente appalto.

 

ART. 16 RISOLUZIONE DEL CONTRATTO

 

Ai sensi dell’art. 1456 del codice civile, costituiscono cause di risoluzione contrattuale le seguenti ipotesi:

a) apertura di una procedura concorsuale a carico dell’aggiudicatario;

b) fallimento, messa in liquidazione o in altri casi di cessione dell’attività dell’aggiudicatario;

c) gravi violazioni e/o inosservanze delle disposizioni legislative e regolamentari nonché delle norme del presente capitolato;

d) inosservanze delle norme di legge relative al personale dipendente e mancata applicazione dei contratti collettivi nazionali;

e) interruzione del servizio;

f) subconcessione o subappalto totale o parziale del servizio;

g) violazione ripetuta delle norme di sicurezza e prevenzione;

h) difformità nella realizzazione del progetto secondo quanto indicato in fase di offerta. Nelle ipotesi sopra indicate il contratto sarà risolto di diritto con effetto immediato a seguito della dichiarazione del Comune in forma di lettera raccomandata, di volersi avvalere della clausola risolutiva. In caso di risoluzione del contratto il Comune procederà ad affidare il servizio a terzi per il periodo di tempo necessario a procedere alla nuova concessione, attribuendone gli eventuali maggiori costi rispetto ai corrispettivi stabiliti nel contratto con la ditta aggiudicataria. La risoluzione del contratto comporterà tutte le conseguenze di legge e di contratto, compresa la sopra citata facoltà dell’Amministrazione di affidare il servizio a terzi. Alla ditta aggiudicataria verrà corrisposto il prezzo contrattuale del servizio effettuato, sino al giorno della disposta risoluzione detratte le penalità, le spese ed i danni. 

L’Amministrazione si riserva inoltre la facoltà di recedere dal contratto, ai sensi dell’art 109 del D.lgs. n. 50/2016, in qualunque tempo e fino al termine del contratto, per motivi di pubblico interesse.

Il recesso sarà esercitato per iscritto mediante invio di apposita comunicazione a mezzo PEC.

Il recesso non avrà effetto prima che siano decorsi venti (20) giorni dal ricevimento della comunicazione di cui al precedente comma.

Qualora l’Amministrazione si avvalga della facoltà di recesso unilaterale, essa si obbliga a pagare all’appaltatore un’indennità corrispondente a quanto segue:

a) prestazioni già eseguite dall’appaltatore al momento in cui viene comunicato l’atto di recesso, così come attestate dal verbale di verifica redatto dall’Amministrazione;

b) un decimo dell’importo del servizio non eseguito calcolato sulla differenza tra l’importo dei quattro quinti (4/5) del prezzo posto a base di gara e l’ammontare netto delle prestazioni eseguite.

 

ART. 17 - GARANZIA DEFINITIVA

 

La garanzia, a copertura degli oneri per il mancato od inesatto adempimento delle obbligazioni contrattuali assunte, nonché del risarcimento dei danni derivanti dalle obbligazioni stesse, la ditta è tenuta a versare, prima della stipula del contratto, una garanzia definitiva.

L’importo della garanzia è pari al 10% dell’importo contrattuale.

Ai sensi dell’articolo 103, comma 4 del D.Lgs. n. 50/2016, la stessa deve prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale e la sua operatività entro 15 giorni a semplice richiesta dell’Amministrazione Aggiudicatrice e la rinuncia all’eccezione all’art. 1957, comma 2 del codice civile.

La cauzione definitiva deve permanere fino alla data, di ultimazione del servizio o comunque decorsi dodici mesi dalla data di ultimazione dei servizi risultante dalla relativa documentazione.

La cauzione viene prestata a garanzia dell’adempimento di tutte le obbligazioni del contratto e del risarcimento dei danni derivanti dall’eventuale inadempimento delle obbligazioni stesse, nonché a garanzia del rimborso delle somme pagate in più all’appaltatore rispetto alle risultanze della liquidazione finale, salva comunque la risarcibilità del maggior danno. L’Amministrazione Aggiudicatrice ha il diritto di avvalersi della cauzione per l’eventuale maggiore spesa sostenuta per il completamento dei servizi nel caso di risoluzione del contratto disposta in danno dell’appaltatore.

La stazione appaltante ha inoltre il diritto di avvalersi della cauzione per provvedere al pagamento di quanto dovuto dall’appaltatore per le inadempienze derivanti dalla inosservanza di norme e prescrizioni dei contratti collettivi, delle leggi e dei regolamenti sulla tutela, protezione, assicurazione, assistenza e sicurezza fisica dei lavoratori comunque presenti in cantiere.

L’Amministrazione Aggiudicatrice può richiedere all’appaltatore la reintegrazione della cauzione ove questa sia venuta meno in tutto o in parte; in caso di inottemperanza, la reintegrazione sarà effettuata utilizzando i ratei di prezzo da corrispondere all’appaltatore. La mancata costituzione della garanzia, nei termini stabiliti dall’A.C., determina la revoca dell’affidamento e l’acquisizione della garanzia provvisoria da parte dell’Amministrazione. Lo svincolo di detta garanzia sarà disposto dal Responsabile del Settore “Servizi segreteria uffici”, accertata la completa e regolare esecuzione del servizio, nonché ultimata e liquidata ogni ragione contabile.

 

ART. 18 - TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

 

La ditta, per quanto concerne il trattamento dei dati personali, identificativi, sensibili degli utenti o di terzi in genere, dei quali dovesse venire a conoscenza nell’espletamento del servizio oggetto del presente appalto, dovrà uniformarsi a quanto previsto dal D.Lgs. 196/2003 e dal Regolamento Europeo n. 679/2016. A tal fine il personale della ditta dovrà essere formato ed informato dei propri doveri relativi al trattamento dei dati personali e sensibili.

 

ART. 19 - VERIFICA DI GESTIONE – MODALITA’ DI CONTROLLO

 

Il Comune eserciterà il controllo sul servizio nei modi ritenuti più opportuni; si riserva inoltre la facoltà di instaurare contatti e rapporti diretti con le famiglie utenti del servizio al fine di verificarne l’efficacia e l’efficienza. Le relative valutazioni conclusive, se venissero evidenziate problematiche particolari, sono espresse per iscritto e comunicate all’appaltatore.

Resta facoltà del Comune richiedere in qualsiasi momento ulteriori informazioni sul regolare svolgimento del servizio, oltre che prendere visione dei libri paga e di ogni altra documentazione inerente i rapporti contrattuali con i dipendenti e/o soci impegnati nei servizi di cui al presente appalto.

Verificandosi abusi o deficienze nell’adempimento degli obblighi contrattuali da parte dell’appaltatore, il Comune ha facoltà di ordinare e fare eseguire d’ufficio le attività nel modo che ritiene più opportuno ed a spese dell’appaltatore, salvo il risarcimento del maggiore danno.

 

ART. 20 - NORME DI SICUREZZA

 

La ditta è tenuta all’osservanza delle disposizioni del D. Lgs. 81/08 e ss.mm. La ditta dovrà adottare tutti i procedimenti e le cautele atti a garantire l’incolumità delle persone addette e dei terzi. La ditta dovrà comunicare, al momento della stipula del contratto, il nominativo del responsabile del servizio prevenzione e protezione, ai sensi del D. Lgs. 81/08 e ss.mm. E’ obbligo per ciascuna impresa di elaborare il proprio documento di valutazione dei rischi e di provvedere all’attuazione delle misure di sicurezza necessarie per eliminare o ridurre al minimo i rischi specifici propri dell’attività svolta e sono a suo carico tutti gli oneri derivanti. Gli oneri per la sicurezza all’interno dell’importo dell’appalto sono pari ad € 0,00; tali oneri per la sicurezza sono afferenti a precise obbligazioni normative e conseguenti ad attività che l’appaltatore deve porre in essere “ex lege”. L’aggiudicatario prenderà atto del DUVRI elaborato dall’ente, ma essendo questo un documento dinamico (circolare interpretativa del ministero del lavoro e della previdenza sociale n.24 del 14 novembre 2007) provvederà ad adeguarlo nel corso dell’appalto nel caso lo ritenesse opportuno o addirittura necessario.

 

ART. 21 –ONERI- STIPULA E REGISTRAZIONE

 

La stipula del contratto seguirà l’aggiudicazione definitiva nel rispetto del termine di cui all’articolo 32 comma 9 del d lgs 50/2016.

Tutte le spese contrattuali rimangono a carico dell’appaltatore.

 

ART 22 – NORME DI RINVIO

 

Per quanto non previsto nel presente capitolato si fa espresso richiamo alle vigenti norme in materia di contratti, al codice civile, al TUEL e successivi aggiornamenti, alle disposizioni legislative in materia di servizi pubblici, alle norme vigenti sul procedimento amministrativo, sulla tutela della privacy, sul diritto di accesso agli atti amministrativi e sulle disposizioni di legge vigenti al momento della gara e per quelle che saranno emanate nel corso di validità dell’appalto di cui al presente capitolato.

 

Il Responsabile Unico del Procedimento (RUP) è la P.O. dott.ssa Monica Alessandra Guido.

Per informazioni: email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Allegati:  Bando-Capitolato   Disciplinare

Torna su