E' indetto il presente avviso pubblico, per la presentazione delle domande di adesione rispettando le seguenti caratteristiche:


1. L’Amministrazione comunale con “Avviso Pubblico di manifestazione di interesse”, rivolto ai proprietari/e di immobili (dimore e palazzi storici privati), di siti aventi pregio storico, culturale, ambientale, archeologico o etnoantropologico, o turistico, parchi, nonché di strutture ricettive (dimore e palazzi storici, masserie, agriturismi, alberghi di pregio, ecc.) site in agro comunale, muniti di regolare concessione/autorizzazione all’esercizio pubblico rilasciata dalla Pubblica Amministrazione, mira ad acquisire adesioni finalizzate a mettere a disposizione, per i singoli eventi e con carattere di esclusività, una porzione degli spazi di cui sono titolari, preventivamente individuati in apposita cartografia, da allegare alla domanda di adesione.

2. Le domande di adesione dovranno pervenire entro giorni 15 dalla pubblicazione del presente avviso per la redazione della prima stesura dell’elenco di siti autorizzati. Successivamente l’Amministrazione si riserva di avvisare gli interessati che nel corso dell’anno potranno presentare ulteriori domande di accreditamento.

 

3. Per la manifestazione di interesse il soggetto aderente dovrà impegnarsi a versare la somma di € 100,00 (cento/00), nei modi e nei termini giudicati dal Responsabile dell’area finanziaria comunale, quale quota annuale dovuta per l’inclusione e il mantenimento dell’iscrizione nell’elenco dei siti autorizzati.

 

4. L'elenco dei siti ammessi alle celebrazioni civili e alla costituzione di unioni civili è tassativo e non sono ammesse deroghe.

 

5. Requisiti delle strutture private e pubbliche di cui si intenda chiedere l’iscrizione nell’elenco dei siti autorizzati.
I siti, per essere considerati di interesse ed istituzionalmente idonei alla celebrazione di cerimonie, devono:
a) essere situati nel territorio del Comune di Francavilla Fontana;
b) essere muniti di regolare concessione/autorizzazione all’esercizio pubblico rilasciata dalla Pubblica Amministrazione per i singoli eventi e con carattere di esclusività;
c) qualora siano costituiti da uno spazio aperto, essere necessariamente dotati in loco di un edificio, legato da vincolo pertinenziale, dove istituire l’Ufficio dello Stato Civile di cui all’art. 106 del Codice Civile e delle direttive emanate con circolari ministeriali;
d) essere agibili in base alle vigenti disposizioni normative;
e) possedere una consolidata ed oggettiva rilevanza storica, culturale, ambientale, archeologico o etnoantropologico, ovvero turistica tale da poter ospitare in via immediata la celebrazione dei matrimoni, senza necessità di autorizzazioni, nulla osta e senza dover realizzare opere strutturali o infrastrutturali per le quali l’istituzione della sala per cerimonie non costituisce e non può costituire in alcun modo autorizzazione o titolo abilitativo per l’esecuzione di opere, interventi di manutenzione, ristrutturazione edilizia e cambio di destinazione d’uso, restando fermo, a tal fine, quanto previsto dalle norme vigenti in materia e dalle relative procedure.
Nel caso di immobili sottoposti a vincolo ai sensi del Decreto Legislativo n. 42/2004 e s.m.i., la richiesta deve essere corredata del parere favorevole preventivo della competente Soprintendenza ovvero delle Soprintendenze, in relazione alla competenza sul bene.

 

6. Soggetti legittimati a proporre istanza
La richiesta per l’istituzione di nuove sale per la celebrazione di matrimoni civili e la costituzione di unioni civili può essere presentata da soggetti pubblici e privati, purché proprietari dei beni immobili a tal fine offerti o comunque titolari di un vigente rapporto giuridico per l’utilizzo pluriennale della struttura candidata.
L’Amministrazione comunale, a seguito di procedure ricognitive interne, può individuare altresì nuovi luoghi idonei per la celebrazione di matrimoni civili e costituzioni di unioni civili di proprietà comunale o comunque nella disponibilità del Comune di Francavilla Fontana, individuati secondo i criteri di cui all’art. 16, Titolo II del Regolamento innanzi citato, previa deliberazione di Giunta Comunale per la costituzione di “Ufficio Distaccato di Stato Civile con carattere di continuità”.

 

7. Vincolo di destinazione
Le sedi da destinarsi a sale per la celebrazione di cerimonie, di proprietà di soggetti diversi dal Comune di Francavilla Fontana, devono essere giuridicamente poste nella disponibilità dell’Amministrazione comunale con carattere di esclusività ed in modo continuativo.
Nel caso in cui il luogo indicato costituisca porzione di un più ampio sito suscettibile di utilizzi promiscui, il requisito dell’esclusività richiede una precisa delimitazione fisica dello spazio che si intende riservare in via esclusiva alla celebrazione di matrimoni e alla costituzione di unioni civili. La continuità della destinazione si considera soddisfatta anche nell’ipotesi di utilizzo frazionato nel tempo, riservando cioè il luogo indicato solo in determinati giorni della settimana o del mese. È fatto divieto alla proprietà di organizzare in concomitanza della celebrazione dei matrimoni e della costituzione di unioni civili, altro tipo di manifestazione nelle aree immediatamente adiacenti al luogo di svolgimento del rito, allo scopo di salvaguardare la solennità della cerimonia.

 

8. Modalità di presentazione delle istanze
Le istanze di cui all’art. 15, Titolo II del Regolamento devono essere complete dei dati così come richiesti e indicati nell’Allegato 3 - Richiesta inserimento struttura quale luogo di celebrazione che si considera parte integrante del Regolamento, specificando la denominazione/ragione sociale del richiedente completa di dati anagrafici e fiscali, nonché della sottoscrizione del legale rappresentante o di altra persona all’uopo incaricata.
È ammessa anche la sottoscrizione digitale in caso di inoltro dell’istanza a mezzo PEC all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
Le istanze devono indicare altresì:
• l'ubicazione della struttura nel territorio del Comune di Francavilla Fontana;
• un edificio all'interno dove istituire l’Ufficio Distaccato di Stato Civile;
• la regolare agibilità in base alle vigenti disposizioni normative;
• il possesso di una consolidata ed oggettiva rilevanza storica, culturale, ambientale, archeologico, o etnoantropologico, o turistica;
• l'esistenza di un vincolo quale bene di interesse culturale ai sensi del titolo primo art. 10 del Decreto Legislativo 22 gennaio 2004, n.42, con conseguente parere favorevole preventivo della competente Soprintendenza allegato alla richiesta, oppure l'assenza di vincolo ai sensi del Decreto Legislativo n. 42/2004 e s.m.i.;
• il possesso di caratteristiche tali da poter ospitare in via immediata la celebrazione dei matrimoni, senza necessità di autorizzazioni, nulla osta e senza dover realizzare opere strutturali o infrastrutturali;
• l'idoneità per l’accesso dei soggetti portatori di handicap;
Le istanze devono essere corredate dalla planimetria della struttura con identificazione della sala e degli spazi destinati alla celebrazione dei matrimoni e alla costituzione di unioni civili, con almeno un accesso privo di barriere architettoniche;
L’Amministrazione si riserva la facoltà di richiedere in qualsiasi momento ogni altro atto o documento ritenuto necessario ai fini dell’istruttoria.

 

9. Esame delle istanze
Una commissione interna permanente, già nominata dalla Giunta Comunale ex Delibera n°153 del 17/06/2020, valuta le istanze presentate e previo sopralluogo sul sito indicato, svolto dal personale dell'Ufficio di Stato Civile predispone un elenco dei siti, che viene costantemente aggiornato e che è reso pubblico e consultabile sulla pagina istituzionale del Comune di Francavilla Fontana nella Sezione “Amministrazione Trasparente”.
Nel caso di valutazione negativa l’Amministrazione comunica al partecipante provvedimento di rigetto dell'istanza, corredato da pedissequa motivazione.

 

10. Stipula delle convenzioni
In caso di accoglimento favorevole delle istanze, i rapporti tra il Comune di Francavilla Fontana e i soggetti privati o pubblici titolari di immobili ritenuti idonei per la celebrazione di cerimonie civili, saranno regolati da apposite convenzioni approvate dalla Giunta Comunale.

 

11. Contenuto delle convenzioni
L’atto convenzionale (“Contratto di Convenzione”) che regola i rapporti tra l’Amministrazione Comunale ed il soggetto privato o pubblico titolare del sito ritenuto idoneo per le cerimonie, ha la durata di 5 anni, senza tacito rinnovo, a decorrere dalla data di stipula.
Il “Contratto di convenzione” prevede:
• la durata del rapporto tra le parti;
• i giorni e gli orari di utilizzo degli spazi per le celebrazioni;
• la tariffa applicata per le cerimonie, sulla scorta dell'art. 4 del presente Regolamento, da corrispondere previamente, a cura dei/delle nubendi, al Comune di Francavilla Fontana.
• la modalità di presentazione delle domande da parte dei nubendi per l’utilizzo del sito (Modello MC e Modello UC allegati al Regolamento approvato con Delibera di Consiglio Comunale n°42/2020);
• la competenza per la gestione e l’organizzazione delle cerimonie, fermo restando l’intervento di un Ufficiale dello Stato Civile del Comune di Francavilla Fontana – oltre al “ufficiante” qualora diverso dal personale dipendente dell’Ente già delegato - durante la cerimonia;
• l’esclusione dell’intervento dell’Ufficiale di Stato Civile e del Comune da qualsiasi attività di organizzazione della cerimonia che deve essere, pertanto, ad esclusivo carico del soggetto privato o pubblico proprietario del sito;
• le modalità di utilizzo e le eventuali prescrizioni della/e sala/e o comunque degli spazi individuati quali sedi per la cerimonia;
• l’eventuale modalità di rimborso alle parti della cerimonia, nel caso in cui i servizi richiesti non venissero prestati, in tutto o in parte, per causa imputabile al gestore del sito;
• l’espresso esonero del ufficiante e dell’Ufficiale di Stato Civile presenti alle cerimonie per eventuali danni a strutture ed arredi presenti nel sito di celebrazione;
• la clausola risolutiva espressa nel caso di inadempimento delle obbligazioni da parte del soggetto privato, nonché una specifica clausola di recesso, in favore del Comune di Francavilla Fontana, esercitabile in ogni momento per comprovate ragioni di pubblico interesse, senza preavviso, penalità, rimborsi e risarcimenti di alcun genere.
Analoga clausola di recesso per gravi motivi è inserita in favore del soggetto privato/pubblico, con preavviso di almeno due mesi.

 

12. Termine di presentazione delle domande
Le domande di cui al presente avviso dovranno pervenire nel termine di giorni 15 dalla pubblicazione del presente nei modi e nei termini innanzi esplicitati.

 

Regolamento sulla celebrazione dei matrimoni civili e sulla costituzione di unioni civili

Allegato 3

Torna su