Anche per la stagione sportiva 2018/2019, in esecuzione della Delibera G.C. n. 408 del 04/12/2018, viene offerto un pacchetto di servizi mediante partecipazione ad attività natatorie riabilitative a favore di:

  • Diversamente abili con invalidità del 100 %, o minori di anni 18 che siano in possesso di Certificato Medico della Commissione di Prima Istanza della ASL da cui si evinca l’invalidità del minore stesso;
  • Minori appartenenti a famiglie in precarie condizioni economiche con ISEE non superiore a € 3.000,00;

I cittadini interessati, che si trovino nelle suddette condizioni e che abbiano necessità di cure idro-ginniche documentate, dovranno presentare, entro il termine perentorio di venerdì 11 gennaio 2019 la domanda di ammissione ai corsi di nuoto in piscina con allegata la documentazione di seguito riportata:

  1. DOMANDA DI AMMISSIONE;
  2. ATTESTAZIONE ISEE;
  3. CERTIFICAZIONE DEL REDDITO DEL NUCLEO FAMILIARE CONSEGUITO NELL’ANNO 2017 (MOD. CUD – 730 – UNICO) (esclusivamente per le domande dei richiedenti appartenenti a famiglie in precarie condizioni economiche);
  4. CERTIFICATO SANITARIO ATTESTANTE IL GRADO DI INVALIDITA’(esclusivamente per le domande dei diversamente abili);
  5. CERTIFICATO MEDICO DI IDONEITA’ ALLA FREQUENZA DELLA PISCINA;
  6. EVENTUALE CERTIFICATO MEDICO ATTESTANTE LA NECESSITA’ DELLE PRATICHE RIABILITATIVE IN PISCINA (esclusivamente per le domande dei diversamente abili);

L’attività in questione avrà inizio orientativamente nel mese di Gennaio per terminare nel mese di giugno 2019 con la chiusura estiva della struttura.

L’Ufficio provvederà a formulare apposita graduatoria, per ciascuna delle fasce interessate.

Per quanto riguarda la graduatoria dei diversamente abili la stessa sarà redatta nel rispetto dei criteri di seguito indicati:

  • presenza nel nucleo familiare di altri portatori di handicap diverso dal soggetto interessato;
  • valutazione della percentuale di invalidità risultante dalla Certificazione Medica della Commissione di prima istanza della ASL BR/1, allegata in copia alla domanda;
  • valutazione della entità del reddito del nucleo familiare nella sua interezza;

A parità di condizioni si privilegeranno i portatori di handicap facendo riferimento al reddito complessivo del nucleo familiare e privilegiando quello di entità inferiore.

Per quanto riguarda la graduatoria dei minori appartenenti a famiglie in precarie condizioni economiche, la stessa sarà redatta sulla scorta dei criteri di seguito indicati:

  • valutazione del reddito complessivo del nucleo familiare, rapportato ai componenti la famiglia, con precedenza per i redditi più bassi;
  • maggiore presenza nel nucleo familiare di figli minorenni;
  • nuclei familiari con maggior numero di figli;

Eventuali chiarimenti, nonché il fac-simile di domanda, potranno essere richiesti presso l’Ufficio Servizi Sociali del Comune, sito in Via Confalonieri, 5 durante il normale orario d’ufficio.

 

in evidenza

Ultime notizie

Concorsi

Modulistica

PUG - Piano Urbanistico Generale

PERMESSI EDILIZI

Torna all'inizio del contenuto